Via Domenico Guadalupo, 16 - 84126 Salerno
info@studiotecnicoroma.it

Occhio alla goccia

Occhio alla goccia

Talvolta non facciamo caso ai piccoli sprechi: consideriamo, ad esempio, un rubinetto che perde una goccia d’acqua ogni due secondi. Diremo: “Che sarà mai?”

Una goccia d’acqua distillata è pari ad una quantità di circa 0,05 ml, quindi se il nostro rubinetto ne perde una ogni due secondi, abbiamo 30 gocce al minuto, 1.800 ogni ora, 43.200 al giorno, vale a dire 2.160 ml al giorno.

Quindi il nostro rubinetto perde 2,1 l di acqua al giorno, cioè 63 litri al mese.
Se consideriamo un condominio formato da 5 piani di abitazioni, con 2 scale e 3 appartamenti per ogni piano ed ogni scala, avremo un condominio con 30 abitazioni. Se in ognuna di queste abitazioni c’è la perdita di una goccia d’acqua, in un solo condominio si perderanno 1890 l di acqua, ovvero 18,90 mc al mese.

Proviamo ad immaginare quanta acqua si sprecherà in una città di medie dimensioni solo per dei rubinetti che perdono una “misera” goccia d’acqua.

E proviamo ad immaginare, ora, quanta acqua si disperde in conseguenza delle perdite nella distribuzione idrica nazionale.

Le reti idriche delle nostre città sono obsolete e fatiscenti e perdono ben più di una goccia d’acqua ogni due secondi. Si calcola che in Italia tra il 30 e il 35% del patrimonio idrico si disperda prima di giungere a destinazione.

Secondo il Sole 24 Ore (articolo del 20 maggio 2009) si tratta della bellezza di 2,61 miliardi di metri cubi all’anno, con una perdita di 226 milioni di euro all’anno. A questi soldi si aggiungono i mancati ricavi, causati dai lavori di manutenzione non realizzati sulle reti idriche, pari a circa 3 miliardi di euro all’anno!

Questa goccia costa all’Italia circa un decimo di una manovra finanziaria.

Senza contare quanto tutto ciò sia eticamente riprovevole, in considerazione del fatto che sulla Terra un abitante su cinque non ha acqua potabile a sufficienza

fonte: Green Cross Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *